TREKKING ITALIANI


15/20 Settembre 2020

ARCHITREK MESSNER MOUNTAIN MUSEUM (BZ-BL)

 

Proposta di viaggio/trekking alla scoperta dei sei musei del Messner Mountain Museum Tour. Un viaggio che conduce nei luoghi tra i più suggestivi delle Dolomiti (patrimonio dell'Unesco) e dell'intero arco alpino. Il nostro trekking spazierà dal più orientale, il MMM Dolomites sul Monte Rite in Val Zoldana, al più occidentale, il MMM Ortles a Solda in Val Venosta nel Parco Nazionale dello Stelvio, toccando il MMM Corones a Plan de Corones e il MMM Ripa di Brunico, entrambi in Val Pusteria. Il MMM Firmian a Bolzano e per finire il MMM Juval (casa Messner) sempre in VAl Venosta.

Con facili e semplici escursioni giornaliere sarà possibile accedere alle strutture dei sei MMM, ad eccezione del MMM Ripa (Brunico) e il MMM Ortles di Solda, entrambi raggiungibili semplicemente dal paese. Ogni struttura verrà presentata e introdotta da personalità coinvolte nel processo progettuale, gli architetti in primis, ma anche i committenti e gli operatori.

Difficoltà: medio per escursionisti (E).

 

Il programma se confermato verrà effettuato con un Tour Operator partner (al raggiungimento del numero minimo)

 

POSTI DISPONIBILI 8
TERMINE ISCRIZIONI LUNEDI' 31 AGOSTO 2020


20/26 Settembre 2020

SELVAGGIO VERDE/BLU TRA MARE E MONTI UN'ALTRA SARDEGNA (Sardegna)

 
Un trekking che non ti aspetti e che ti stupirà per la bellezza dei paesaggi. Sei giorni di trekking con facili itinerari facili da Pedra Longa a Cala Gonone, ripercorrendo lunghi tratti del mitico "Selvaggio Blu", quelli che qualunque semplice escursionista potrebbe fare, lungo una costa dai colori che sembrano essere usciti dalla tavolozza di un pittore. Cale con rocce dalle tinte incredibili, un mare blu, azzurro e turchese da sfondo. Non ci limiteremo alla costa, infatti cammineremo nel Gennargentu e andremo a visitare il villaggio nuragico di Tiscali e per finire l'ultimo giorno effettueremo l'Anello Pradu Mandras al Monte Corrasi.

Difficoltà: medio per escursionisti (E).

 

POSTI DISPONIBILI 15
TERMINE ISCRIZIONI VENERDI' 31 LUGLIO 2020


TREKKING A RICHIESTA

GIRO DEL CONFINALE E DEI GHIACCIAI DELLA VALFURVA

 

Un trekking suggestivo nel cuore del Parco nazionale dello Stelvio con vedute di incomparabile bellezza su vette maestose e ghiacciai scintillanti del gruppo dell'Ortles-Cevedale. Cammineremo immersi nella natura incontaminata delle alte vette, dove, potremo udire il fischio delle marmotte, osservare l'aquila e il gipeto librarsi libere nei cieli e incontrare gli stambecchi.

Difficoltà: impegnativo per escursionisti esperti (EE).


VIA DEGLI DEI (BO-FI)

TREKKING A RICHIESTA

 

L'itinerario della Via degli Dei unisce in circa 130 km Bologna a Firenze, ripercorrendo un'antica viabilità storica utilizzata fin da epoche romane per unire la città di Felsina (Bologna) con Fiesole (Firenze). Ribattezzata “Flaminia Militare”, è caratteristica per i selciati di origine romana che troviamo in diversi tratti del percorso. Si parte da Piazza Maggiore per salire a San Luca per poi seguire il lungo Reno fino a Sasso Marconi e qui ci si inerpica per quel paesaggio unico che è il Contrafforte Pliocenico. Infine si giunge a Firenze con una spettacolare vista dall'alto da Fiesole.

lungo antiche strade, sentieri e mulattiere percorsi dai viandanti sin da epoca romana.

Difficoltà: medio per escursionisti (E).


ALTA VIA DELLA VALMALENCO (So) 

TREKKING A RICHIESTA

 

L'Alta Via della Valmalenco è un percorso escursionistico in quota costituito da 8 tappe per circa 110 km. Si tratta sicuramente di uno dei percorsi più suggestivi per conoscere e ammirare le montagne della Valmalenco. Il trekking proposto prevede 7 tappe. A partire dalla seconda tappa, l'Alta Via della Valmalenco si mantiene quasi sempre sopra i 2000 m di altitudine e offre alcuni dei punti panoramici più caratteristici della valle. Nel meraviglioso panorama tra pascoli, alpeggi, laghi, boschi, cave e valichi ammireremo la conca di Chiareggio, il lago Palù, il vallone di Scerscen, le dighe di Campo Moro e Campo Gera soprattutto i maestosi ghiacciai del Disgrazia, del Bernina e dello Scalino. L'Alta Via richiede un discreto sforzo fisico e una discreta preparazione. Un minimo di allenamento è consigliato per le tappe più impegnative. In caso di maltempo è possibile prevedere soluzioni alternative al percorso proposto per giungere sempre al rifugio programmato ma con soluzione meno impegnativa e meno rischiosa di quella prevista nel programma.

 Difficoltà: impegnativo per escursionisti esperti (EE)