CIASPOLATE DI PIU' GIORNI


 

DOLOMITI EXPERIENCE

dal 4 al 8 dicembre 2021

e dal 18 al 22 gennaio 2022

  

Immersi nella natura di boschi dal sapore di fiaba e lontano dai classici itinerari. Ciaspolando lasceremo solo le nostre orme che la neve posandosi lieve sul suolo cancellerà. Quattro giorni di emozionanti ciaspolate al cospetto di Re Laurino nel gruppo  del Catinaccio. Esploreremo l’altopiano dell’Alpe di Siusi, il più vasto d’Europa da cui potremo godere uno spettacolare panorama su tutte Dolomiti Occidentali. spettacolare panorama su tutte Dolomiti Occidentali.

 

Qui il link per il viaggio su Backpacker Adventure

Ricorda che è possibile prenotare in totale sicurezza e senza rischi grazie alla Policy Covid-19 offerta da Backpacker Adventure😃

Per ulteriori info qui



CIASPOLANDO IN VAL DI FUNES E VILLANDRO NEL PARCO NATURALE PUEZ-ODLE (Bz)

dal 28 al 30 gennaio 2022

 

Insieme all'amico e collega Simone Guidetti di Montagne Senza Frontiere, ecco questa fantastica proposta di escursionismo invernale alla scoperta della bellissima Val di Funes nel Parco Naturale Puez-Odle. Piccola valle laterale della Val Isarco, la Val di Funes è una delle ultime valli rimaste incontaminate, ed è tra le più apprezzate per la sua tranquillità e la ricchezza di panorami mozzafiato, dove spiccano le cime delle Odle di Eores e delle Odle di Funes. Dopo 2 giorni a Funes ci sposteremo all’Alpe di Villandro, stupendo altopiano sull’altro lato della Val Isarco, dove faremo una escursione su una delle cime più panoramiche dei monti Sarentini.

 

Dislivello: fino a ↑ 950 mt circa - ↓ 950 mt circa.

Impegno fisico: medio, adatto ad escursionisti.

Durata escursioni: fino a ore 5.30 soste escluse.

 

Tipologia: escursioni giornaliere con racchette da neve su terreno innevato.

 

Per info dettagliate e iscrizioni qui



CIASPOLANDO IN VAL THURAS E I MONTI DELLA LUNA (To)

12/13 febbraio 2022

 

Insieme all'amico e collega Simone Guidetti di Montagne Senza Frontiere, per questo week end proponiamo due giorni di ciaspolate nella tranquilla Val di Thuras in Val di Susa, un’oasi ambientale ancora integra, ricca di biodiversità, che ospita ben 3 SIC (Siti di Importanza Comunitaria). Assieme ai limitrofi Monti della Luna è in grado di offrire una forma di turismo invernale “dolce”, adatto alle ciaspole, mutuato da consolidate esperienze nelle limitrofe valli francesi.

 

Dislivello: fino a ↑ 1000 mt circa - ↓ 1000 mt circa (non obbligati).

Impegno fisico: medio/impegnativo, adatto ad escursionisti.

Durata escursioni: fino a ore 6.00 soste escluse.

 

Tipologia: escursioni giornaliere con racchette da neve su terreno innevato.

 

 

Per info dettagliate e iscrizioni qui

 



Regala una ciaspolata oppure un'escursione ad un amica/o e riceverai uno sconto del 50%  sulla successiva ciaspolata/escursione!

 

Un'idea per un regalo originale. Oggi puoi farlo con Trekkingalp, puoi donare un'escursione con o senza le ciaspole. Consulta il calendario, scegli quella che più ti piace, invia una mail a nicola.dispoto@gmail.com mettendo nell'oggetto: regalo ciaspolata. Nel corpo del testo specifica: data, località della ciaspolata, numero persone a cui regali l'escursione.





RIFUGIO SAOSEO IN VAL DI CAMP 2 GIORNI

"Un angolo di Engadina nascosta"

Difficoltà: medio (WT2)

 

Vero "paradiso della neve" nel cuore delle Alpi Retiche, la Val di Campo, laterale della Val Poschiavo sopra Tirano, offre il terreno ideale per lo sci escursionistico, lo scialpinismo e le escursioni con le ciaspole. Questa gita dagli ampi panorami si sviluppa su dolci pendii attraverso boschi di conifere, alternati a tratti di pascolo, toccando alcuni caratteristici alpeggi.

 

L'itinerario parte dalla località di Sfazù (1600 m). Dopo l'iniziale salita lungo la pista, s'imbocca il sentiero all’altezza di Buril in direzione di Suracqua. In sequenza si raggiungono diversi nuclei di rustici (così gli svizzeri chiamano le baite) a cominciare da Doss e Suracqua, per passare poi per Puntasell e Terzana. Si passa poi dal Poz da Rugiul, raggiungendo il Rifugio Saoseo ed infine il Lago Saoseo (2030 mt). Il rientro avviene passando nuovamente presso il Rifugio Saoseo e poi lungo la pista che conduce a Sfazù passando prima da Salina, successivamente da Salva Daint e Salva Dafora per giungere infine alle auto.

 

Al momento questa ciaspolata non è presente in calendario, è possibile però richiederla.